Nuraghe Giuerreddu

Nella sommità pianeggiante del monte Giuerri, situato nella parte Nord-occidentale del territorio di Assolo, si trova il nuraghe Giuerreddu, uno dei più notevoli ed imponenti della regione.

Conservato in tutta la sua parte inferiore, il nuraghe è composto dalla torre maggiore e da una torre di ingresso minore, congiunta alla prima mediante un poderoso contrafforte che racchiude un cortile di pianta ellittica irregolare. La costruzione è costituita di grossi blocchi di basalto con struttura poliedrica nelle due torri, con disposizione a corsi più regolari nel contrafforte, lungo la fronte orientale del quale è presente un angolo netto nel punto di contatto con la torre maggiore. Quest’ultima presenta una larghezza di 10,5 m ed una cella, conservata nella sua parte inferiore, avente il diametro di 4,5 m. La torre minore, di diametro pari a 9 m, serviva come unico accesso all’intero edificio: ne restano ancora la porta verso l’esterno, e quella con corridoio che immette al recinto. Tale impianto aveva lo scopo di rendere difficile l’accesso alla torre maggiore, accrescendo in tal modo l’importanza dell’edificio collocato in posizione dominante e quindi esposto ad un eventuale assalto nemico. Il nuraghe serviva per sorvegliare, attraverso le feritoie ricavate nella muratura, non solo il vallone di riu Cabras ma anche la regione collinare verso Assolo e Senis, nonché la vallata degli affluenti dell’Imbessa sino ad Usellus, completando la vigilanza sulle linee di accesso all’altipiano da settentrione e da occidente.