Nuraghe San Marco

In un contesto ambientale caratterizzato dalla presenza di ulivi secolari, ad Est di Genuri, sorge il complesso nuragico di San Marco, nei pressi di una chiesetta dedicata all'omonimo santo. Realizzata in blocchi di basalto, la costruzione presenta un impianto trilobato, con mastio centrale e tre torri secondarie disposte attorno ad un cortile di pianta falciforme. La struttura era circondata da un poderoso antemurale – del quale emergono tracce evidenti – composto da cinque torri e cortine murarie rettilinee, ad eccezione del fianco Nord, naturalmente protetto dai rilievi delle Giare.

Gli ultimi scavi archeologici, condotti a varie riprese a partire dal 2001, attestano una frequentazione del nuraghe e delle sue adiacenze in età tardo-punica e nell'altomedievo, con continuo riutilizzo e sovrapposizione dei materiali di costruzione più antichi, e uno sfruttamento delle potenzialità della struttura stessa che, persa la funzione originaria, conservò quella di controllo e gestione del territorio circostante.