Suoli e Rocce

Alla base e sui versanti della Giara di Gesturi, sono visibili le rocce sedimentarie mioceniche di origine marina. Si tratta, prevalentemente, di sedimenti marnoso-argillosi, banchi di arenaria, marne argillose a Pteropodi, arenarie e calcareniti con intercalate lenti calcaree a Lithotamni e Coralli.

Procedendo verso l’alto, è possibile vedere (località Su Padenti, settore Nord-Ovest dell’altopiano) i litotipi del complesso marnoso-arenaceo-conglomeratico, riconducibili alla “Formazione di Samassi”.

Le vulcaniti che costituiscono la parte sommitale della Giara sono di natura basaltica ad affinità alcalina e subalcalina. Lungo i versanti sono diffusi i blocchi rocciosi distaccatisi, per processi di franamento, dalle scarpate dell’espandimento basaltico. I blocchi, di dimensioni (anche metriche) più o meno rilevanti, si rinvengono per lo più in zona limitrofa rispetto al punto di distacco, ma possono trovarsi anche a notevole distanza da questo, a causa del rotolamento che li porta fino alla base dei versanti.

La distribuzione dei suoli risulta molto irregolare, causa la continua alternanza di affioramenti rocciosi e suoli sottili, raramente profondi più di 50 cm. I terreni hanno una notevole componente argillosa, derivante dall’alterazione delle stesse lave basaltiche, che frequentemente copre il fondo dei Paùli, determinandone l’impermeabilizzazione e favorendo la formazione dei caratteristici bacini idrici temporanei.

Lungo l’alveo dei principali corsi d’acqua che incidono le cornici vulcaniche (Riu Molinu, Riu di Paba, Riu Franceschina, Riu Setzu) sono presenti depositi alluvionali composti prevalentemente da grandi blocchi di basalto, ciottoli, ghiaie e sabbie, la cui composizione è funzione delle rocce attraversate.

Approfondimenti

Il patrimonio geologico e paleontologico del territorio comunale di Nureci riveste, in virtù della sua importanza a livel

Nelle rocce di questo sito, già frequentato alla fine dell’Ottocento dai cercatori di fossili, è custodita la storia geol

Le maggior parte delle lave basaltiche che hanno dato origine alla Giara di Gesturi, sono fuoriuscite dal cono vulcanico