Territorio

La regione del Sito di Importanza Comunitaria della Giara di Gesturi è caratterizzata dalle relazioni che legano il complesso degli altopiani di origine vulcanica – le giare, appunto, ovvero le dominanti geomorfologiche del territorio – e il sistema collinare miocenico formato da aree pianeggianti alternate a dolci dorsali arrotondate, sui fianchi dalle quali affiora la stratificazione quasi orizzontale delle marne. Attorno agli altopiani basaltici delle Giare di Gesturi, Siddi e Serri si distende il paesaggio collinare della Marmilla, segnato dalla valle del Flumini Mannu.

I suoli predominanti delle aree marnoso-arenacee risultano distribuiti omogeneamente, secondo una sequenza variabile dal fondovalle verso il settore sommitale dei rilievi, con una maggiore suscettività all’uso agricolo nelle pianure alluvionali. Questa distribuzione si estende fino al sistema della pianura del Campidano.

Il sistema agricolo territoriale, condizionato dalle numerose aree non irrigue, ha storicamente seguito un modello colturale asciutto, in particolare di tipo cerealicolo a ciclo autunno-vernino. Una particolarità locale è rappresentata dalla diffusione di ambiti non irrigui coperti da oliveti e seminativi, spesso coltivati per consumo familiare o legati a piccole economie locali, disposti solitamente sui versanti collinari o nei costoni delle giare, in corrispondenza con i centri abitati.

Sebbene interessati da pratiche agricole solitamente marginali, i rilievi hanno svolto dall’inizio dei processi insediativi una funzione strategica, poiché il drenaggio naturale delle terre e le condizioni meteorologiche hanno conferito alle aree collinari caratteristiche irregolari, rischiose per le monocolture. È conseguenza di questo il fatto che, nel territorio, il destino di ogni singolo agricoltore si intrecci strettamente con quello della comunità agraria, favorendo da una parte l’ampia dispersione spaziale e, dall’altra, l’autocontenimento dei centri abitati.

Queste tendenze insediative sono correlate sia alle dinamiche agricole territoriali che alla salvaguardia della risorsa pedologica, e hanno avuto come conseguenza la crescita di un tessuto urbano fitto e minuto, disposto in riferimento alle dominanti ambientali, che ha prodotto un reticolo regolare di piccoli centri di matrice agricola o rurale.

La morfologia del territorio ha inoltre favorito, già in epoche arcaiche, le relazioni fra comunità, come testimoniato dai numerosi siti archeologici, per lo più risalenti al Nuragico, parte dell’importante patrimonio storico e culturale della regione.

Approfondimenti

Piccolo borgo ai piedi della Giara di Gesturi, Assolo è immerso nella vegetazione che copre le colline della Marmilla.

A pochi chilometri dal centro abitato, nel contesto ombroso di un bosco di alberi secolari, si trova la chiesa campestre

In territorio di Albagiara, nella località Su Padenti (dalla quale si può accedere all'altipiano della Giara), s

Ubicato sul ciglio sudorientale della Giara, l'edificio rientra nella tipologia dei protonuraghi o nuraghi a corridoio.

Pagine correlate